GINGER, CHOCOLATE AND PEAR TART

 

A few weeks ago, I prepared some delicious ginger cookies and today I’ve tried to use the same dough to make a tart: chocolate and pears are the best pairings for this spice, so it was not a difficult choice!

Timing: 1h15min + 30 min in the fridge (for the dough)

Ingredients:

  • 1 large pear
  • 1 whole egg + 2 yolks
  • 1 ½ cup flour
  • ½ cup sugar
  • 8 oz dark chocolate
  • 5 oz butter
  • 5 tbsp milk
  • 2 tbsp powdered ginger
  • A few drops of lemon juice

Preparation:

  • Mix ¾ butter with ¾ sugar, ginger and 1 whisked egg;
  • Add flour and start kneading by hand;
  • Once you have obtained a compact dough, shape it in a ball and let it rest in the fridge for at least 30 minutes;
  • In the meantime, slice your pears and drizzle them with a few drops of lemon juice;
  • Cook your pears in boiling water with 2 tbsp sugar for about 10 minutes;
  • Melt chocolate and the rest of butter in bain-marie;
  • In a small bowl, whisk egg yolks with 1 tbsp sugar;
  • Heat egg yolks in bain-marie, until you obtain a sort of custard;
  • Delicately mix it with the chocolate ganache;
  • Roll the dough with a rolling pin to obtain a thin layer;
  • Grease a baking tin and delicately place your layer of dough inside;
  • Spread the chocolate custard over your dough;
  • Delicately place your pears on the surface of your tart;
  • Bake at 180°C for 20 minutes;


CROSTATA PERE, CIOCCOLATO E ZENZERO

Qualche settimana fa ho preparato dei biscotti di pasta frolla aromatizzata allo zenzero che sono stati molto apprezzati, così ho deciso di utilizzare la stessa ricetta come base per una crostata: cioccolato e pere sono tra gli ingredienti che meglio si abbinano a questa spezia, quindi la scelta non è stata difficile!

Tempo: 1h15 + 30 minuti in frigo

Ingredienti:

  • 230 gr di farina
  • 230 gr di cioccolato fondente
  • 140 gr di zucchero
  • 140 gr di burro (a temperatura ambiente)
  • 1 uovo intero + 2 tuorli
  • 1 pera grande (o 2 piccole)
  • 5 cucchiai di latte
  • 2 cucchiaini di zenzero in polvere
  • Qualche goccia di succo di limone

Preparazione:

  • Montare 100 gr di burro con 80 gr di zucchero, 1 uovo intero sbattuto e lo zenzero in polvere;
  • Aggiungere la farina setacciata e impastare a mano (o con la planetaria) fino a formare un panetto;
  • Coprire con la pellicola e far riposare in frigo per almeno 30 minuti;
  • Nel frattempo sbucciare la pera e tagliarla a fettine da bagnare con qualche goccia di succo di limone;
  • Mettere le fettine di pera in un pentolino insieme a 30 gr di zucchero e coprire con acqua;
  • Portare ad ebollizione e cuocere per altri 5 minuti, fino a che le fettine di pera non saranno ricoperte dallo sciroppo parzialmente addensato;
  • Nel frattempo, fondere a bagno-maria il cioccolato fondente con 40 gr di burro;
  • A parte, sbattere i 2 tuorli e scaldarli a bagno-maria, come per preparare uno zabaione;
  • Unire la cremina di uova alla ganache di cioccolato e a 5 cucchiai di latte a temperatura ambiente;
  • Mescolare delicatamente per ottenere una crema densa, ma morbida e leggermente spumosa;
  • Stendere la pasta frolla col mattarello e foderare una tortiera, precedentemente imburrata e infarinata;
  • Distribuire uniformemente la crema al cioccolato sulla pasta frolla;
  • Disporre le fettine di pera allo sciroppo a raggiera (o seguendo il disegno che preferite);
  • Cuocere in forno a 180° per 20 minuti;

 

 

 

 

LEEK AND GREEN APPLE RISOTTO

Mixing seasonal fruits and vegetables is a funny way to get plenty of vitamins and minerals, while enjoying a tasty meal.

Risotto is the perfect recipe to match new flavors and ingredients, since it can be done with pretty much anything!

If you like fresh and tangy aromas, you’re going to love this pair! I added some dried oregano, for a warmer Mediterranean note, and a splash of cider vinegar mayo, to make the risotto creamy and softer.

Timing: 35 minutes
Servings: 4

Ingredients:

  • 2 cups vegetable broth
  • 1 ½ cup rice
  • 3/4 cup olive oil
  • 2 leeks
  • 2 green apples
  • 2 egg yolks (at room temperature!)
  • ½ lemon
  • 1 tbsp cider vinegar
  • 1 tbsp butter
  • A pinch of salt
  • Dried oregano to taste

Preparation:

  • Clean your leeks and finely slice them;
  • Melt butter in a large pan and cook leeks over low heat for 5 minutes;
  • Add rice and stir thoroughly;
  • Add also some broth and cook over medium heat for 20 minutes. Add broth from time to time and stir often (rice shall always stay wet, but not soaked);
  • In the meantime, wash and slice your apples, keeping their peel to add a colorful note to your dish;
  • Prepare your mayo by mixing oil, lemon juice, egg yolks, cider vinegar and salt with an immersion blender, until smooth;
  • Add your apples to the risotto only 5 minutes before the end of the cooking;
  • Serve your risotto sprinkled with oregano and add some touches of mayo with a pastry bag;

RISOTTO CON PORRI E MELA VERDE

Abbinare frutta e verdura di stagione nello stesso piatto è un modo originale per fare il pieno di vitamine e sali minerali senza rinunciare ad un pasto saporito e invitante.

Il risotto si presta molto bene per questo tipo di ricette e potete provare le coppie di sapori più svariate.

Se prediligete aromi freschi e aspri, porri e mele fanno al caso vostro! Io ho aggiunto dell’origano secco, per dare una nota più calda e mediterranea, e qualche tocco di maionese all’aceto di mele per la cremosità.

Tempo: 35 minuti
Dosi: 4 persone

Ingredienti:

  • 280 gr di riso
  • ½ l di brodo vegetale
  • 200 ml olio d’oliva
  • 2 porri
  • 2 mele verdi
  • 2 tuorli (a temperature ambiente!)
  • ½ limone
  • 1 cucchiaio di aceto di mele
  • 1 noce di burro
  • 1 pizzico di sale
  • origano secco a piacere

Preparazione:

  • Pulire i porri e ricavarne delle fettine sottili;
  • Far scogliere il burro in una pentola capiente e far appassire i porri per 4-5 minuti;
  • Aggiungere il riso e far tostare;
  • Aggiungere il brodo vegetale e cuocere a fuoco medio per 20 minuti (il riso deve sempre rimanere umido, ma non completamente ricoperto di liquido);
  • Mentre il riso cuoce, lavare bene le mele e ricavarne delle fettine sottilissime mantenendo anche la buccia che servirà a dare colore al piatto;
  • Nel frattempo preparare anche la maionese frullando i tuorli con il succo di limone, l’olio, l’aceto di mele e un pizzico di sale;
  • Quando mancano circa 4 minuti alla fine della cottura del riso, aggiungere le fettine di mela;
  • Servire il risotto con una spolverata di origano e qualche tocco di maionese all’aceto di mele (potete aiutarvi con la sac-à-poche);

VEGAN CROISSANT

“Cappuccino and Cornetto” are the symbols of Italian breakfast and I love preparing some pan brioche croissants from time to time.

Since my last project was all about vegan cuisine, I’ve been experimenting with plant-based ingredients for a while, so that I had the idea to prepare a typical Italian breakfast using no butter, nor milk or eggs.

To make these croissants soft and fluffy, I’ve used soy yogurt, that I’ve paired with oat flour, to get a sweet taste without adding too much sugar.

The result was really pleasant and light, with a slightly nutty flavor. Thanks to oat, it was also very filling and nutritious, without being heavy.

That’s my recipe for vegan croissants:

Timing: 1 hour
Servings: 6 croissants

Ingredients:

• 1 ½ cup oat flour
• ¼ cup soy yogurt
• 3 tbsp water
• 2 tbsp cane sugar
• 2 tbsp barley malt
• 1 tbsp instant yeast
• 1 tbsp olive oil

Preparation:

• In a large bowl, mix soy yogurt, cane sugar, olive oil and 1 tbsp barley malt;
• Add oat flour and instant yeast;
• Start kneading, while slowly pouring water;
• Knead quickly and stop as soon as you obtain a homogeneous mixture;
• Roll your dough with a rolling pin, to obtain a thin round layer;
• With a knife, cut out 6 radial slices;
• Roll each slice onto itself, so that you obtain the classic croissant shape;
• Place each croissant onto a baking tray and spread them with heated barley malt (a sort of syrup);
• Sprinkle each croissant with some cane sugar;
• Bake at 160° C for 25 minutes;
• They can be stored in a glass jar for 3 days;


CROISSANT VEGANI

Cappuccino e cornetto sono un po’ i simboli della colazione italiana e ogni tanto mi piace preparare dei croissant con la pasta brioche, soprattutto durante i periodi di vacanza in cui si ha più tempo per iniziare la giornata con calma.

Avendo recentemente lavorato su un progetto interamente basato sui principi della cucina vegana, ho iniziato a sperimentare gli utilizzi di vari ingredienti a base vegetale e mi è venuta l’idea di preparare la tipica colazione italiana senza usare né burro, né uova, né latte.

Per rendere i croissant soffici e morbidi, ho utilizzato lo yogurt di soia e l’ho abbinato alla farina d’ avena, che ha un sapore naturalmente dolce e permette di ridurre la quantità totale di zucchero da aggiungere all’impasto.

Il risultato è stato molto apprezzato e ho ottenuto dei croissant leggeri e con un delicato retrogusto di nocciola (il classico sapore dei biscotti ai cereali!). Grazie alla presenza dell’avena, queste brioches sono molto nutrienti, senza però risultare pesanti.

Ecco la mia ricetta per i croissant vegani:

Tempo: 1 ora
Dosi: 6 croissant

Ingredienti:

• 220 gr farina d’avena
• 70 gr yogurt di soia
• 30 gr zucchero di canna
• 16 gr lievito vanigliato per dolci (1 bustina)
• 3 cucchiai d’acqua
• 2 cucchiai di malto d’orzo
• 1 cucchiaio d’olio d’oliva

Preparazione:

• Unire yogurt, zucchero di canna, olio e 1 cucchiaio di malto in una terrina;
• Aggiungere la farina setacciata e il lievito;
• Iniziare ad impastare (a mano o con la planetaria), aggiungendo l’acqua a filo;
• Smettere di impastare non appena si ottiene un composto omogeneo;
• Stendere l’impasto in una sfoglia rotonda molto sottile e ricavarne 6 spicchi;
• Arrotolare ogni spicchio su sé stesso fino a formare i cornetti;
• Mettere i cornetti sulla carta da forno e spennellarli con del malto d’orzo riscaldato (si forma una specie di sciroppo);
• Cospargere i cornetti con dello zucchero di canna;
• Cuocere in forno a 160° per 25 minuti;
• Si conservano bene per 3 giorni sotto una campana di vetro o in un contenitore a chiusura ermetica;